L’albero di Natale… un’occasione per allenare le mani alla scrittura

di Maria Rita Marchi e Katy Casotti

Questo albero di Natale è speciale perché si inserisce nella tradizione natalizia, contribuisce al clima  del periodo, ed è stato progettato per far compiere ai bambini gli esercizi che facilitano l’avvio alla scrittura.

 La struttura dell’albero è stata realizzata con strisce di cartoncino di due misure: ogni bambino le ha ritagliato seguendo una linea tracciata. La striscia più lunga è stata incollata e avvolta intorno ad un rotolo di nastro adesivo che faceva da misura e da sostegno. La striscia più corta è servita per realizzare dei riccioli che poi sono stati incollati lungo la circonferenza del cerchio di cartoncino.  

L’albero è stato poi decorato con dei pon pon che ogni bambino ha fatto, usando i classici cerchietti di cartone e avvolgendo i fili di lana intorno, passando per il foro centrale.

Per fare il Babbo Natale ogni bambino ha costruito e pitturato il viso; per realizzare barba, baffi e capelli ha strappato il cotone a piccoli pezzi, esercitando la prensione a “pinza” del pollice e dell’indice ed infine ha costruito il cappello tagliando e incollando il panno rosso e bianco.Il vestito dell’angioletto è stato realizzato col cartoncino, punteggiando lungo la riga del modello, poi è stato incollato e pitturato. I capelli sono stati realizzati con la paglietta oro che ogni bambino ha tagliuzzato e incollato su una pallina di polistirolo.

Le stelline sono state realizzate con piccole palline incollate su un modello poichè prendere cose piccole e posizionarle, migliora la prensione e la coordinazione oculo-manuale

Ogni bambino, collaborando alla realizzazione del nostro albero, ha acquisito competenze che saranno quelle che lo aiuteranno ad impugnare in modo corretto uno strumento grafico e dirigerlo con precisione in uno spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *